…Preghiere… agli Dei Romani

Ciao Rossi ora ti scriverò “la preghiera” per gli dei. Io ho scelto Apollo il grande musicista.

Sono una musicista “a corto di idee” e prego Apollo

“Oh grande Apollo, musicista di tutti i musicisti, fai arrivare le tue dolci parole per una mia canzone e una deliziosa melodia per la mia arpa. Falle arrivare a me che sono una povera musicista. vorrei stupire tutte le persone, e dir loro che è stato il grande Apollo, il meraviglioso e stupefacente Apollo ad ispirarmi queste splendide note che incantano l’animo.”

Spero che ad Apollo piaccia!!!

Ciao dalla musicista Anna  :)

imagesCAPFN8P6

Sono una musicista quindi prego Apollo…

“oh potente Apollo dammi l’ispirazione per comporre un’armoniosa canzone di sicuro successo. Tu che sei un grande maestro dona alle mie mani l’abilità di suonare un dolce flauto che incanti tutta la gente che mi ascolterà. Su un pentagramma stellato scriverò le note di questa incantevole melodia che in segno di riconoscenza a te dedicherò”.

Marta C.

sono una cacciatrice quindi prego Diana…

ho grande Diana intelligente,furba come una volpe e bellissima anche nelle statue. io che sono una cacciatrice non molto brava vengo da te per chiederti di farmi catturare prede belle come te e di  cacciare bene, velocemente e astutamente come te, sei splendida Diana!

Chiara C.

dianaOh grandissimo Apollo, tu  che sei lo splendido Dio della musica manda a me, che sono un umile ragazzo musicista,  l’ispirazione  per cantare alla mia amata una dolce serenata alla cenetta romantica che faremo domani sera.
Luca :)can-stock-photo_csp10776195

Sono un sacerdote e prego Nettuno

Oh mio Nettuno  ti prego! Tutti abitanti e poveri ti pregano, loro vorrebbero un po d’acqua ti prego fai piovere! Mio bello potente e strafantastico Nettuno, se non pioverà tutti moriranno , mio Nettuno per favore ti imploro… fai arrivare anche molti pesci così tutti diranno alleluia! Urra! E’ stato il grande Nettuno grazie in anticipo.

Gabriele

poseidonm

Ciao Rossi finalmente riesco a scrivere la mia preghiera alla  dea VESTA la dea del Fuoco:

Hooo,mia cara VESTA tu che sei la più bella,la più forte,tu che sei la più astuta,la più saggia,tu che puoi decidere il destino del nostro impero con il tuo immenso potere,con un gesto puoi segnare il nostro destino ed io tua umile serva imbranata,ti chiedo di concedermi l’onore di spegnere e riaccendere il fuoco così da proteggere la mia famiglia,i miei amici e il mio impero,e in cambio  mi offro a te per il resto della mia inutile e insensata vita.

Serena S.VestaC

Sono un umile satiro in cerca di una dolce melodia…prego Pan
“Oh,grande Pan, bellissimo Pan, ti prego di donare una dolce melodia  al mio misero flauto,che rispetto al tuo è un vecchio,brutto e stonato cartoccio!Andrò in giro per tutta la città dicendo che quella meravigliosa melodia me l’ha donata il grande e gentile Pan,quando non lo meritavo neanche.Oh,Pan, tu che fai uscire dal tuo flauto, il più bel suono che esista.Ti ringrazio della tua esistenza!”

Giulia Pan

Annunci

7 pensieri su “…Preghiere… agli Dei Romani

  1. Sono un umile satiro in cerca di una dolce melodia…prego Pan
    “Oh,grande Pan, bellissimo Pan, ti prego di donare una dolce melodia al mio misero flauto,che rispetto al tuo è un vecchio,brutto e stonato cartoccio!Andrò in giro per tutta la città dicendo che quella meravigliosa melodia me l’ha donata il grande e gentile Pan,quando non lo meritavo neanche.Oh,Pan, tu che fai uscire dal tuo flauto, il più bel suono che esista.Ti ringrazio della tua esistenza!”

  2. ciao Rossi finalmente riesco a scrivere la mia preghiera alla dea VESTA la dea del Fuoco:

    Hooo,mia cara VESTA tu che sei la più bella,la più forte,tu che sei la più astuta,la più saggia,tu che puoi decidere il destino del nostro impero con il tuo immenso potere,con un gesto puoi segnare il nostro destino ed io tua umile serva imbranata,ti chiedo di concedermi l’onore di spegnere e riaccendere il fuoco così da proteggere la mia famiglia,i miei amici e il mio impero,e in cambio mi offro a te per il resto della mia inutile e insensata vita.

    Serena S.

  3. Oh grandissimo Apollo, tu che sei lo splendido Dio della musica manda a me, che sono un umile ragazzo musicista, l’ispirazione per cantare alla mia amata una dolce serenata alla cenetta romantica che faremo domani sera.
    Luca 🙂

  4. Anche se non c’entra con gli dei volevo scrivere una filastrocca su Annibale.
    Eccola qua:

    Annibale era un comandante Cartaginese,
    al suo fianco c’era sempre un gatto siamese.

    Il suo gatto in Italia lo accompagnò,
    e le Alpi con gran fatica attraversò.

    Sentite un po’ che fatto strano,
    insieme al gatto c’era un esercito africano.

    Era un esercito piuttosto ingombrante,
    perché possedeva più di un elefante.

    I pachiderma superaron le montagne,
    certi poi cadevan fino a valle.

    In un sentiero delle mucche incontraron,
    e da lì molti amori sbocciaron.

    Il problema è che la proboscide era ingombrante,
    e nelle corna si impigliavan tutte quante.

    Quegli amori non riusciron a decollare,
    e gli elefanti con Annibale dovettero andare.

    Ripartirono con il gatto siamese,
    e arrivarono a Roma dopo un mese.

    Vi è piaciuta??? Se è un sì cliccate su MI PIACE.

    Ciao Anna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...